29

Mar

Il Viaggio di TexasGin_82

L’India che TexasGin ci racconta è l’India dei controsensi: in un paese dove le risorse alimentari non sono sufficienti a tutta la popolazione –enorme- e dove le diseguaglianze sociali sono fortissime.

Nell’immagine di TexasGin_82 una mucca sosta in un negozio di tessuti quasi ne stesse scegliendo uno –si, avete letto bene, una mucca in un negozio- e due uomini, uno sulla sinistra in primo piano e l’altro sulla destra in secondo accompagnano lo sguardo dell’osservatore verso il bovino.

Le vacche sono sacre in India e sembra che siano l’animale protetto dalla divinità Krishna sebbene nei testi sacri la loro macerazione sia ammessa e infatti fino a che non ci fu una sostanziale diminuzione di bovini questi vennero macellati e consumati, ma divennero una risorsa fondamentale quando l’India si dedicò all’agricoltura, per tirare l’aratro e per produrre latte e latticini si vietò la loro macellazione.

Il risultato? L’India è piena di mucche che vagano per le città, spesso malnutrite e affamate e che spesso sono causa di ingorghi interminabili perche si “parcheggiano” in mezzo alla strada.

Dal 2004 a New Delhi si è deciso di sloggiare le 36mila mucche che abitavano la città per ridurre i problemi legati alla circolazione e all’igiene ma, di fatto, tantissimi bovini girano indisturbati, e la foto di TexasGin_82 lo testimonia in modo originale e divertente. E immagino che durante il suo viaggio l’autore, curiosando tra i tantissimi negozi di qualche città indiana, si è trovato davanti a questa scena banale all’apparenza (quando si è in India da un po’ e di mucche se n’è già viste tante ci si fa l’abitudine)….ma per noi, beh per noi è un’altra cosa.

E voi, che ne pensate? Avete anche voi uno scatto di un viaggio? Un’immagine che racconti di un altro mondo e che vi faccia sorridere o riflettere? O un racconto che volete condividere con noi? Iscrivetevi e partecipate al concorso Racconta il tuo Viaggio!